Pubblicato pure su http://www.pigrecoemme.com/forum/index.php?showtopic=4188

Il mercato, come pure le idee libere sono ORDINI SPONTANEI al pari del linguaggio.

Ad ogni attimo che trascorre, questi ordini si adeguano alle nuove circostanze, alle nuove tendenze, ai nuovi contesti ed in modo del tutto imprevedibile ed automatico. Non c’è assolutamente niente di male da temere da questo ordine, perché il mercato segue i nostri capricci e si modella alle nostre volontà individuali in tempo reale; chi non guarda agli individui rischia di rompersi il collo… sono loro, che in modo inconsapevole, interagiscono fra di loro e formano quella grande massa, e che finisce per imporre le proprie preferenze. (continua…)