Distinguiamoli!

Proprio cinque anni fa, collaborando con www.legnostorto.com, mentre si protraeva una delle solite polemiche fra liberali ed un irriducibile seguace della sinistra indottrinata, mi avevano pubblicato un articolo che ripropongo qui abbastanza modificato. Prendo spunto dalle recenti commemorazioni della caduta del muro della vergogna ed il discreto silenzio degli irragionevoli nostalgici collettivisti. Infatti, nel frattempo, abbiamo appreso molto sui regimi collettivisti, ma ciononostante parte di quella sinistra dogmatica non disarma. Purtroppo, gli attuali eventi indicano come alcuni di questi ostinati militanti, non imparano dall’esperienza e, non avendo modificato il proprio modo di guardare alla realtà del nostro pianeta, continuano i soliti arrabbiati. (continua…)