SAGGIO SULLA LIBERTA’ di John Stuart Mill (Recensione)

Pubblicato anche su www.politicamagazine.it

Nella nostra epoca, il semplice esempio di anticonformismo, il mero rifiuto di piegarsi alla consuetudine, è di per se stesso un servigio all’umanità…

SAGGIO SULLA LIBERTA’ ‘ JOHN STUART MILL

Dopo oltre mezzo secolo di devota militanza, dopo il fallimento degli inutili esperimenti marxisti dell’Unione Sovietica, dei suoi satelliti e quello della Cina di Mao -  tanto per citare gli esempi più emblematici -, buona parte dei superstiti socialisti – pentiti o meno -, affronta ora un grave dilemma d’identità; ed oggi non esitano ad ambiguamente rivendicare la difesa della libertà, attribuendo alla propria poco esaltante tradizione addirittura la diretta ispirazione alle opere di John Stuart Mill ed altri noti liberali. Gli altri reduci, ostinati seguaci di Marx, un po’ meno incoerenti, impenitenti orfani del comunismo, in un vano tentativo di rimanere in un certo senso fedeli alle proprie origini, pur di non rinnegare apertamente il proprio passato, disperatamente, cercano un rifugio in una specie di nuova religione tanto di moda, sostituendo il collettivismo dottrinario nell’estremo tentativo di resuscitarlo fra gli intrepidi ranghi della militanza settaria dell’intransigente e tracotante fede ecologica. (continua…)