Pubblicato pure su www.liberalcafe.it

Pubblicato pure su www.politicamagazine.it

IL MISTERO DEL CAPITALE di Hernando de Soto (Recensione)

La Risorsa del Valore Aggiunto…

Sono numerosi gli autori che in periodi alterni si sono dichiarati radicalmente contrari alle famose teorie economiche interventiste da parte del potere politico. In Italia, a suo tempo, a questa inclinazione, contro l’intromissione politica nell’economia, hanno contribuito economisti di nostalgica memoria come Luigi Einaudi e Luigi Sturzo ed ancora, forse, il più autentico pensatore liberale nostrano già più noto all’estero che da noi: Bruno Leoni.

Tuttavia, a livello internazionale, il più accreditato e convincente oppositore alle tesi stataliste è stato, certamente, il Premio Nobel F.A. von Hayek, membro della gloriosa Scuola Economica Austriaca, il quale ha – fra l’altro – influito in maniera determinante ai cambiamenti introdotti dall’indimenticabile granitica Margareth Thatcher, salvatrice del depresso Regno Unito ridotto ad un’economia stagnante e decadente dovuta a decenni di dominio di una sinistra britannica sorda e confusa. Anche la ripresa economica promossa da Ronald Reagan negli Stati Uniti si è ispirata a questo grande Austriaco che così contribuiva a riportare ordine nelle due debilitate economie, ripristinando il fertile libero mercato, il merito al posto della militanza. Di questa tendenza liberatrice in America brillava pure la stella del collega, Premio Nobel a pari merito, Milton Friedman della Scuola di Chicago al quale, fra i tanti, facevano eco libertari come Murray Rothbard, David Friedman e Robert Nozick. (continua…)