Liberalismo Whig

visto da Tullio Pascoli

Archivi settembre de 2014

SCONTRO DI CIVILTÀ

Pubblicato pure su www.politicamagazine.it

O Confronti di Antagonismi Epocali?

Il controverso paradigma del cosiddetto Scontro di Civiltà ipotizzato allo scadere del secolo scorso dal noto saggio di Samuel Huntigton, sembra emulare un po’ il concetto di un’altra opera di similare ispirazione -Tramonto dell’Occidente - teorizzato da Spengler ed introdotto in Italia dall’autore nostrano Evola tuttora noto per le sue inclinazioni razziste, su tesi che saranno opportunamente prese in prestito dai reazionari nostalgici della romanità con le quali pretendevano attribuirsi l’eredità del glorioso passato storico, che l’italica stirpe, legittima depositaria, doveva rivivere con tanto di sfarzo architettonico imperiale e saluto romano del “virtuoso” regime fascista.

Quel periodo è tramontato ed i deleteri risultati che, purtroppo, ne sono derivati li conosciamo abbastanza bene anche se, considerato da un altro punto di vista poco convenzionale, il nazi-fascismo ha, di fatto, salvato l’Europa e forse tutto l’Occidente da un male probabilmente peggiore; infatti, non solo il nostro Continente si stava ormai avviando a lunghi passi verso il collettivismo ma, perfino Roosevelt negli Stati Uniti, guardava con palese ammirazione al modello messo in marcia da Stalin. Infatti, in seguito agli inopportuni interventi nell’economia condizionata politicamente, proprio questo presidente provocherà la grande crisi finanziaria degli anni ’30. (continua…)

UN’ UTILE LEZIONE DI STORIA

ANTISTORIA DEGLI ITALIANI

di Giordano Bruno Guerri (Recensione)

Genesi dell’indole della  nostra identità…

Sono favorevolmente impressionato da questo compendio storico del mio primo libro di Giordano Bruno Guerri. Lo stile è scorrevole e la lettura molto piacevole anche perché esce da quei noiosi parametri scolastici, un po’ come ce li ha proposti, a suo tempo, il grande Montanelli. La critica nei confronti della nostra indole è severa e sovente impietosa, ricca di toni ironici che ogni tanto sfiorano il sarcasmo, potendo arrivare al crudo cinismo. L’autore non esita a rompere certi paradigmi, sfatando quei miti artificiali sui nostri meriti e ridimensiona la cosiddetta grandezza del nostro passato; eccellente interprete delle nostre antiche e presenti vicissitudini, non teme di fornire la sua lettura degli avvenimenti storici e la genesi delle cause che hanno forgiato un Popolo ambiguo, sì, ma anche creativo e oltremodo abile. (continua…)

Categorie

Ultimi

Ultimi Commentari





    >>> AUTORI LIBERALI (le loro Opere)



    ADM