Pubblicato pure su www.pensalibero.it

ECONOMICS IN ONE LESSON (L’Economia in Una Lezione) di Henry Hazlitt (Recensione)


Dalle Buone Intenzioni alle Conseguenze Dubbie.


Il nostro Paese, pur avendo avuto, in passato, governi di modesta ispirazione liberale, così definiti almeno in termini nominali, e pur avendo avuto pensatori di convinzione liberale come per esempio Benedetto Croce, ahimè, non solo ha perso la memoria e la cognizione di ciò che costituisca il Liberalismo, ma lo considera addirittura un’ideologia obsoleta ed in modo del tutto equivoco, perfino reazionaria.

Eppure, fra i nomi di prestigio nell’ambito del nostro pensiero delle Libertà individuali ed economiche, abbiamo avuto una figura che è più nota in tutto il mondo dove si contemplino le tradizioni liberali, all’infuori dei nostri confini che nel suo stesso Paese di nascita. Infatti, senza considerare figure politiche liberali quali l’ex presidente della Repubblica Luigi Einaudi e Luigi Sturzo -, fondatore del Partito Popolare che ha poi dato origine alla Democrazia Cristiana -, questo prestigioso liberale che è stato Bruno Leoni, in Italia, è praticamente sconosciuto salvo da chi si interessi attivamente agli ideali delle Libertà. Autore di numerosi saggi, il più famoso dei quali, frequentemente citato all’estero, è FREEDOM AND THE LAW, scritto nel 1961, è stato tradotto in italiano con il titolo LA  LIBERTÀ E LA LEGGE solo nel 1995. (continua…)